FAQ

Home / FAQ

In quale spazio colore devono essere salvate le immagini?

Per le immagini già corrette cromaticamente o già stampate lasciate lo spazio colore originario, che dovrebbe essere il cmyk. Per le immagini digitali scattate ex novo potete o convertire il file in cmyk con un profilo noto es. ISO Coated V2 (eci), oppure lasciarle in rgb con il profilo originario. Nel secondo caso, provvederemo noi a convertirle con un profilo di separazione a norma iso. Cercate di non impaginare all’interno dello stesso documento immagini con spazi colore diversi. Se ciò dovesse accadere segnalatelo e raccogliete i file cmyk e rgb in cartelle separate.


Quale risoluzione (in dpi) devono avere le immagini?

Le immagini utilizzate nel documento da stampare devono avere una risoluzione di 300 dpi nel formato 1:1. Se inserisco un’immagine all’interno di un riquadro di cm 10×10, questa dovrà essere almeno di cm10x10 a 300 dpi.


Che tipo di prova digitale colore accettate?

Per garantire una buona corrispondenza tra colori riprodotti nella prova e quelli stampabili con le nostre attrezzature è necessario che la stessa sia allineata ai parametri raccomandati dalla normativa Iso e che sia certificata. Una prova certificata riporta stampata una scala Media Wedge (Ugra/Fogra) e le misurazioni relative con gli scostamenti espressi in deltaE. Nel caso la prova digitale non risponda ai requisiti prima descritti non potremo garantire una corretta riproduzione del colore.


Posso proteggere con la password un documento pdf?

È preferibile non proteggere con password il documento che ci inviate


Quali profili di separazione Cmyk devo utilizzare?

Suggeriamo di seguire le indicazioni formulate nella normativa iso 12647-2 relativa alla stampa offset. Per la stampa su carta patinata lucida o opaca di tipo 1-2 – Usare il profilo Iso Coated v2 (eci o adobe) caratterizzazione Fogra 39L. Per la stampa su carta uso mano tipo 4 – Usare il profilo Iso Uncoated (eci o adobe) caratterizzazione Fogra 29L.


Dove reperire i profili di separazione Cmyk a norma ISO?

Adobe Photoshop è già corredato di alcuni dei profili prima citati. In alternativa potete scaricarli presso i seguenti siti web nella sezione download. www.eci.org – “ECI Offset” www.adobe.com – “Adobe ICC Color Profiles”


Quali modaltà colore devo utilizzare (rgb/cmyk)?

I colori all’interno del documento, impaginato o disegno in grafica vettoriale devono essere tutti in cmyk. Se state realizzando un disegno in formato vettoriale con illustrator o freehand da importare successivamente in in-design o xpress non utilizzate colori rgb all’interno del documento, ma solo colori formulati in cmyk.


Quali misure per produrre abbondanze corrette?

Impaginati: Nell’impostare un documento dovrete prevedere un’abbondanza di 3mm su ciascun lato. Nel caso in cui andrete a realizzare copertine che verranno confezionate in brossura porterete questo valore a 5mm per lato. Cartelle: Nell’impostare un documento di questo tipo, dovrete prevedere un’abbondanza di 2cm su ciascun lato per la facciata esterna, una riduzione di 5mm rispetto al formato previsto sulla facciata interna aggiungendo un’abbondanza di 5mm.


Come devo fare le maschere per il drip-off?

Nel realizzare le maschere dovrò sempre tenere a mente che l’area che dovrà diventare lucida sarà interamente campita con il colore bianco, viceversa l’area opaca sarà di colore nero.


Quale lineatura di retino utilizzerete?

Se non specificato dal cliente, la lineatura di retino sarà in funzione della tipologia di carta utilizzata, al fine di ottenere il massimo contrasto di stampa. Es. su carta patinata lucida o opaca, Standard 70Linee/Cm, Quality 90Linee/Cm.


Come evitare artefatti sulle immagini in stampa?

Le foto contenenti trame, pattern, etc. inserite all’interno del programma di impaginazione e fortemente ridotte potrebbero generare problemi in fase di stampa, si consiglia pertanto di portarle alla dimensione reale di impaginazione a 300 dpi con un programma di fotoritocco come Photoshop, verificare l’assenza di artefatti e quindi inserirle nell’impaginato.


Quali caratteristiche deve avere il documento pdf che vi invio?

I documenti devono essere forniti di abbondanze, pari a 3mm su tutto il perimetro del foglio e degli indicatori di taglio negli angoli. Attenzione, durante la generazione del documento, non fare generare striscie di controllo o scale graduate, che verrebbero collocate nell’area eccedente il documento. In assenza delle abbondanze i documenti saranno stampati e rifilati riducendo il formato di 3mm per lato. Si richiede che le trasparenze siano rasterizzate e le pagine siano singole, non affiancate, in sequenza (1,2,3,4 etc.) con eventuali pagine bianche inserite nel documento. Si suggerisce di codificare il documento nel formato PDFX-1a. Attenzione: nel caso venga fornito il file in formato pdf senza la codifica X-1a, si dovrà avere cura di aver precedentemente convertito tutte le immagini in cmyk verificato la risoluzione e l’assenza di colori rgb all’interno del documento.


Quale colore non devo mai utlizzare?

All’interno di un impaginato o un disegno vettoriale, non utilizzare mai il colore “registrazione”. Non utilizzate tinte piatte se il documento verrà stampato solo in quadricromia.


Quali valori di cmyk devo utilizzare per un fondo nero?

Se dovete realizzare un fondo nero di grandi dimensioni all’interno di un documento quale xpress, in-design, illustrator, freehand utilizzate i seguenti valori di quadricromia: c30% m30% y30% k100%.


In quali formati dovrò salvare le immagini?

Salvate le immagini in formati noti quali .eps, .tiff, .psd. Possibilmente non utilizzate il formato .jpg, perché comprime i dati con perdita di informazioni.